IL SANNIO E I SANNITI…

Note intorno alla pretesa ( e già distrutta) “Seggia Sannitica” di Cercemaggiore.

Riprendo volutamente il titolo di un famoso testo di Edward Togo Salmon (Londra 1905-1988) ristampato ormai in innumerevoli edizioni perchè proprio in quest’opera l’autore cita per la prima ed unica volta  il “trono”, seggia o troniera in pietra un tempo conservato in Piazza S. Rocco.

Il Salmon che non ebbe modo di vedere di persona il reperto (fra l’altro scrive “Cerce Maggiore” nella forma italianizzata ed inusuale) si basa essenzialmente sul lavoro del D’Amico che per primo ne diede notizia alla comunità scientifica e soprattutto l’attribuzione all’epoca sannitica e quindi ad un Meddix Tuticus locale.

Peraltro poi, all’epoca dell’uscita della prima edizione dell’opera Samnium and the Sannites  nel 1967, il reperto  era stato già distrutto  da ben cinque anni senza che nessuno se ne fosse minimamente preoccupato e senza quindi, alcun clamore.

Ma poiché qualcun altro si ostina ancora oggi a confondere questo seggio in pietra distrutto dagli stessi cercesi con quello che è nella parte alta dell’abitato  (con cui non ha alcuna comparazione tipologica o  storica) contribuendo così con la propria ignoranza saccente a diffondere bufale storiche agli ignari ascoltatori, ecco il mio articolo che potrà chiarire alcune cose…

Chiedo solo, e sempre, di citare la fonte completa e per esteso delle mie pubblicazioni in caso di utilizzo non personale. 

Stefano Vannozzi , La Leggenda del "Seggio sannitico" di Piazza S. Rocco, Parte I, in Millemetri la rivista di Cercemaggiore, Anno VI (vecchia serie), N.2, Marzo-Aprile 2004.

Stefano Vannozzi, La leggenda del "Seggio sannitico" di Piazza S. Rocco (parte II) in Millemetri la rivista di Cercemaggiore, Anno VI (vecchia serie), N.2, Marzo-Aprile 2004.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Cultura, Molise, Storia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL SANNIO E I SANNITI…

  1. Raffaele Castelli ha detto:

    Molte grazie per la precisazione. Sui Sanniti bisognerebbe che indagassero coloro che qui vivono e conoscono la storia, almeno recente.
    Saluti
    Raffaele Castelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...