MOLISE DISPERSO… frammenti in “viaggio” dalla ex biblioteca privata degli Jacampo di Vinchiaturo

VINCHIATURO casa Jacampo famiglia Iacampo molise beni culturali archivio

VINCHIATURO (CB), Palazzo Jacampo già Palazzo Marchesale  dimora della famiglia dei Longo. Foto di Stefano Vannozzi, gennaio 2013.

In rete su un noto sito d’aste sono comparse in questi ultimi mesi (e tutte poste in vendita dal medesimo commerciante del nord d’Italia) diverse pubblicazioni, monografie e documenti cartacei molisani, la cui fonte di origine è chiaramente identificabile con la biblioteca privata di casa Jacampo a  Vinchiaturo (CB). E’ doveroso constatare come, negli ultimi decenni, parti integranti di carteggi privati di importanti famiglie molisane siano andati dispersi, seppur “legittimamente”, per pochi spiccioli fra librerie antiquarie, mercatini dell’usato e convegni filatelici, giungendo anche e ben oltre i limiti regionali, come nel caso già documentato del materiale filatelico e storico postale di casa Trotta a Toro, del carteggio dei Cerio di Campobasso o di quello postale del farmacista D’Amico di Jelsi, solo per citarne alcuni. Le cause di questa diaspora sono fra le più disparate e vanno dalla divisione ereditaria, alla ristrutturazione dell’immobile, alla fuoriuscita in sordina o alla vendita in blocco da parte di un erede in cerca di un’improbabile affare! Unica comune radice che abbraccia questi diversi fattori è la ricerca immediata di una monetizzazione del materiale in questione. In molti casi, per arginare il fenomeno, basterebbe forse una cordata fra appassionati, privati cittadini e amministrazioni locali, acquistando in loco e fermando questa emorragia culturale. Scrivo “basterebbe” poiché generalmente chi vende non è intenzionato a far conoscere la propria intenzione alla comunità del posto, cosicché la scoperta avviene spesso a cose ormai fatte… Sarebbe pertanto onorevole, questa volta, dopo altri recenti casi di svendita privata e dispersione di parte di archivi familiari molisani (e della memoria storica collettiva in essi contenuta), che le autorità pubbliche o qualche persona di buona volontà, si spendesse per riacquistare in toto, a cifra veramente irrisoria, un bene che potrebbe tornare alla collettività. Sarebbe un  valido contributo per celebrare degnamente il cinquantenario della Regione Molise!

VINCHIATURO Michelangelo Jacampo Iacampo biblioteca VINCHIATURO ex libris Michelangelo Jacampo archivistica molise

L’archivio privato

Sorte diversa ha seguito invece l’archivio della medesima famiglia, venduto e fortunosamente riacquistato da privati e conservato nella sede dell’Archivio di Stato di Campobasso. Nella relativa scheda del SIAS (Sistema Informativo degli Archivi di Stato) troviamo infatti che “Il fondo è stato venduto il 12-09-2000 dal sig. Nicola Di Nunzio, titolare di uno studio filatelico di Campobasso. Il carteggio è costituito da documenti prettamente contabili, che forniscono la possibilità di ricostruire la vita sociale ed economica della comunità in quel determinato periodo storico. Si fa riferimento, ai diritti feudali aboliti, alla mastrodattia, all’esistenza di due mulini, alla costruzione di in acquedotto per migliorarne l’efficienza”. La documentazione copre un arco cronologico che va dal 1764 al 1909.
Tra i componenti della famiglia Jacampo ricordiamo il capostipite Luigi (padre di Lorenzo, Diego, Michelangelo, Nicola e Antonietta), “affittatore” dell’ex feudo di Vinchiaturo, di proprietà del marchese Vincenzo Maria Longo. Alla sua morte seguirono lunghe controversie legali tra gli eredi del marchese Longo e gli eredi di casa Jacampo. Lorenzo, Diego e Michelangelo Jacampo sono figure di rilievo nella storia molisana e nazionale per gli incarichi ricoperti e, in particolare, Lorenzo, Laureato in Matematica, già deputato al Parlamento Borbonico nel 1848, ed eletto (all’età di 54 anni) nel 1861, al Parlamento Nazionale di Torino, con 330 voti favorevoli su 545 votanti nel circolo elettorale di Larino.

VINCHIATURO Jacampo marchesa D'Aquino archivistica molise

ALINE AUBIN Campobasso Vinchiaturo autografo Jacampo beni culturali

Elenco dei libri attualmente in vendita (già biblioteca privata di casa Jacampo di Vinchiaturo):

– AA.VV., Martino di Sarro e Jaizzo contra La Marchesa di Vinchiaturo nella Corte Suprema di Giustizia, a rapporto del meritevolissimo signor Consigliere Cav. De Simone. Napoli, 10 febbraio 1840. Cm. 29 X 22. Copertina con carta marmorizzata. Unico volume a cui è allegato un secondo documento forense: Per Jacampo ed altri, resistenti contra la Marchesa D. (onn)a Raffaela D’Aquino, Nella Camera civile della Corte suprema, Signor Cav. Ricca Consigliere Commessario. Cm. 26 x 20, 45 pagine. Copertina in carta ocra.

– Aubin A., Elementi di Lingua Francese per Aline Aubin istitutrice delle fanciulle in Campobasso, Tipografia Nuzzi, Campobasso, 1856. Con dedica autografa sulla copertina “All’Onorevole Sig. Diego Jacampo. Consiglier Provinciale in segno di stima e ripeto. L’autrice”. Cm. 21 x 12 brossura originale. Pagine 178.

– Bellini D., Sulle Opere Provinciali di Molise e Comunali di Campobasso a proposito della scelta del sito del Nuovo Palazzo d’Intendenza. Osservazioni di Domenico Bellini, Tipografia Solomone, Campobasso, 1860. Cm. 21 x 14. Opuscolo di 22 pagine con copertina verdina originale.

Rivista del giornalismo napoletano sulla pubblicazione di alcuni documenti borbonici, Tipografia Nuzzi, Campobasso, 1861. Cm. 26 X 18,5 pp. 8 prive della copertina.

– Jacampo M., Progetto per la distruzione del brigantaggio, di M. J., Tipografia Lombardi, Napoli, marzo 1863. Opuscolo in 8, pp. 16. Copertina muta verdina dell’epoca. Buon esemplare. Contiene un progetto di legge proposto dall’autore per la lotta al brigantaggio.

– Jacampo M., L’Italia e l’insurrezione polacca. Pensieri di Michelangelo Jacampo, Tipografia di M. Lombardi, Napoli 1863. Cm. 22,5 x 14,5. Brossura editoriale originale, 27 pagine.

– Jacampo D., Agli Elettori Politici del collegio di Campobasso (…), Tipografia Colitti, Campobasso 5 luglio 1868. Volantino politico di Cm. 29 X 20.

– Jacampo D., Relazione sul Palazzo di Prefettura in Campobasso fatta al consiglio Provinciale di Molise nella tornata del 24 settembre 1868, Consigliere Diego Jacampo, cm 29 x 20. Opuscolo di 14 pagine. Copertina originale verdina.

– AA.VV., Le Spectaieur Militaire recueil de science, d’art et d’histoire militaires (…), 3 serie, tomo 19, Parigi, 1870. Contiene una recensione sul libro del deputato molisano sul duello. Sul primo piatto è un etichetta che segnala “La presente puntata porta  nelle ultime pagine, una breve ma lusinghiera recensione del pregevole lavoro “Il Duello e la Civiltà Moderna” di Michelangelo Jacampo”. Cm. 23 x 14. Pagine da 313 a 472. Rilegatura originale tela bruna. Brossure originali conservate.

– Esame Testimoniale nella causa di separazione personale tra i coniugi Cav. Diego Jacampo di Vinchiaturo e Signora Maria Teresa Colagrosso, Stamperia Ferrante, Napoli, 1871.Cm. 30 X 22,5. copertina con carta marmorizzata. E’ parte di una raccolta di documenti relativi alla causa di separazione dibattuta a Napoli (sei memorie a stampa), rilegati in un unico volume a mezza pergamena con titolo a lettere d’oro su tassello rosso “Jacampo e Colagrosso – Memorie ed esame testii”.

Comparsa conclusionale per i signori  Gennaro Albino e Raffaele Cancellario contro l’Amministrazione di Frosolone. Cm. 30 X 21. Allegato forense del 1873 privo di copertina.

– Diploma di appartenenza alla “Confraternita dei Romulidi” di Michelangelo Jacampo, Romulidum Familiae PP., Praestantissimo Adv. Michaeli Angelo Jacampo S. (…), maggio1879.

Documenti a corredo della memoria per il Comune di Vinchiaturo, Tipografia della Camera dei Deputati, Roma, 1885. Cm. 23 X 17. saggio monografico di pp. 20.
– Statuto organico della Società Operaia Onestà e Lavoro di Vinchiaturo, Istituita nel 1883, Tipografia e Cartoleria Jamiceli, Campobasso,  1890. Cm. 19,5 X 14. Brossura originale.

Vinchiaturo (Campobasso), Estratto del “Primo Annuario Guida Abruzzo-Molise”, Società Editrice Annuari Guide Regionali Italiane, Forlì, 1927. Cm- 28,5x 21- Opuscolo di 16 pagine con diverse illustrazioni.

La mutua glorificazione tra S. Bernardino da Siena e Vinchiaturo. Cenni storici e Rendiconto generale dei lavori e delle offerte per la restaurazione della Chiesa del Protettore 1919 – 1929, Società Tipografica Molisana Fratelli Petrucciani, Campobasso, 1930. Cm. 22 x 15,5. pp. 82.

– Baldini V., Monteverde Sannita e S. Maria di Guglieto, Scuola Tipografica dell’Orfanotrofio, Miramare di Rimini, 1938  – XVI . Cm. 23,5 x 14. Pagine 70, brossura originale.

VINCHIATURO  S. Bernardino da Siena libro bibliografia molise Campobasso Jacampo

Per maggiore informazione:

http://www.comune.vinchiaturo.cb.it/

http://www.prolocovinchiaturo.it/p/monumenti.html

http://www.archivi-sias.it/Scheda_Complesso.asp?FiltraComplesso=280000400 http://www.san.beniculturali.it/web/san/dettaglio-soggetto-produttore?id=25920

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Archivistica, biografie, Brigantaggio, Collezionismo, Cultura, genealogia, Letteratura, Memoriae, Molise, Paesaggio e Beni Culturali, PAESAGGIO E CONTESTO STORICO, Sannio, Scempi, Storia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a MOLISE DISPERSO… frammenti in “viaggio” dalla ex biblioteca privata degli Jacampo di Vinchiaturo

  1. michael santhers ha detto:

    Ciao Stefano di positivo c’è che finiscono in buone mani,io so addirittura di grandi falò per disfarsene-accontentiamoci che almeno avranno miglior sorte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...