L’iscrizione ritrovata di A. VALERIVS RUFVS

Stefano Panella

Stefano Panella, Villa Lontana, l’epigrafe ricomparsa, in Monte Mario (mensile fondato nel 1969 da Luigi Pallottino), Anno XLIV, n. 266, Roma, dicembre 2012. P.G.C. dell’autore.

Capita talvolta che opere o manufatti dati per scomparsi o addirittura perduti, vengano fortunosamente e per varie ragioni ritrovati. E’ il caso recente dell’iscrizione posto nel primo tratto urbano di Via Cassia, pertinente ad un A. Valerivs Rufus, soldato pretoriano della III coorte di cui dà notizia l’amico e studioso Stefano Panella in uno degli ultimi numeri della rivista Monte Mario. L’autore ripercorre le vicende di questa epigrafe (insieme ad un’altra oggi scomparsa) dai primi rilevamenti fino agli inizi del novecento quando venne rintracciata ancora in loco dal Tomassetti. Per decenni nuovamente creduta perduta e celata da una folta vegetazione è oggi ritornata in vista.

Il Visconti  fra i primo fra gli studiosi che ne diedero notizia scrive al riguardo che i “due travertini” furono“trovati nel fabbricare il muro della vigna di S. A. il principe Poniatowsky lungo la via Cassia a sinistra dopo il secondo miglio”. Il Biondi che rivede i reperti li descrisse come posti “In via Cassia, 2500 p. ab Urbe prope aediculam d. Philippi Neri in fondo olim Sicuranom postea Carnevaliorum” , mentre il Kellerman specificò il luogo“In muro vinea Berniae ad viam Cassiam” Ritenuti dispersi all’epoca dell’inserimento e pubblicazione nel C.I.L. nella seconda metà del XIX secolo il Tomassetti ne rilevò ancora l’esistenza nel 1906. Scrive infatti che:

“Nel primo tronco della via Cassia a sinistra nel muro esterno della vigna già Gabet, ora Abbot (denominata non so perché Villa lontana) stanno infisse due iscrizioni in travertino, che a dir vero non sono inedite, perché l’una è nel C.I.L. VI. 2513 (di A. Valerius A…) l’altra ivi 2683 (di Sex Ladinius Modestus unico esempio epigrafico forse di questo gentilizio). Ma siccome nel C.I.L. si dice della prima che periit aut latet mi sembra utile il farne conoscere  la esistenza. (…)”

La stele funeraria datata al I-II sec.d.C. (C.I.L. VI. 2513) ricorda il soldato Valerio Rufo della  terza coorte pretoria, che aveva prestato servizio per sette anni sotto la centuria di un certo Capitone  e morto all’età di 26 anni. Il testo con le dovute integrazioni ed interpretazioni è grossomodo il seguente:

 A. VALERIVS. A f /

   POM. RVF vs /

      VOLSINIS. MILes /

COHortis. III. PR aetoriae/

      ((centuria))   CAPITONIS ((militavit))/

ANnis.VII. VIXit. ANnis /

XXVI. Testamento.Poni.Iussit /

 

Bibliografia Essenziale:

Henzen G, Inscriptiones Vrbis Romae Latinae,parte I, militvm praetorianum pag. 683, Berlino 1876.

Tomassetti G., Epigrafi da me scoperte o rettificate nei dintorni di Roma, in Bullettino della Commissione Archeologica Comunale di Roma, A. XXXIV, vol.36, Ermanno Loescher & C., Roma 1906.

Gregori G.L., Le sei nuove stele di militari, in Sulla Via Flaminia il mausoleo di Marco Nonio Macrino, Electa Mondadori, aprile 2012.

Riguardo alla vasta necropoli dei soldati del pretorio (e delle loro numerose iscrizioni) posta fra la via Flaminia e la Via Cassia ricordiamo che ben diciotto stele di pretoriani furono recuperate nel 1948 presso Ponte Milvio, al III miglio della Flaminia. Lungo quest’ultimo consolare nell’ultimo decennio sono state scoperte e documentati ulteriori presenze funerarie attinenti a questo corpo militare:

http://terraitalia.altervista.org/servizi/articoli/mausoleo_via_flaminia_165-170.pdf.

Per informazioni sulla rivista:

Associazione Amici di Monte Mario, Direzione e redazione 00135 Roma Belsito, Casella postale 12206, amicidimontemario@virgilio.it   www.montemario.org

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Agro Romano, Archeologia, Cultura, Fotografia, Memoriae, Paesaggio e Beni Culturali, PAESAGGIO E CONTESTO STORICO, Roma, Romanistica, Storia, Toponomastica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...