QUARTO MIGLIO (Roma), un antico termine di confine del XVII secolo

QUARTO MIGLIO (Roma), termine lapideo di confinazione fra le antiche tenute di Marmoraria e Statuario. Via Appia Nuova n. 852 , foto di Stefano Vannozzi.

Lungo Via Appia Nuova e precisamente nell’odierno quartiere di Quarto Miglio esiste un piccolo manufatto che rinvenni, casualmente, murato in un confine fra due proprietà. Si tratta di un elemento lapideo in travertino veramente singolare (finora inedito) a metà fra un termine di confine e una pietra miliare. Nella parte visibile reca alla base un corpo più grosso con uno stemma originariamente a sei monti da cui si eleva un cippetto con la parte superiore arrotondata e recante incisa in carattere capitale maiuscola, la lettera M. E’ evidente che il cippo deve la sua conservazione in loco per la funzione d’inviolabilità e determinazione fra diversi proprietari che ha mantenuto fino ai nostri giorni come caposaldo di confine perpetuato nella moderna urbanizzazione. Per diversi anni è stato un nostro rompicapo perché per quanto di forma inusuale poteva essere scambiato per una pietra miliare pontificia. Solo dopo attenta osservazione, studio e documentazione siamo giunti alla determinazione che si tratta (probabilmente) dell’unico cippo o “colonnetta” di confine ancora esistente che delimitava nella metà del XVII secolo, le antiche tenute di Marmoraria e di Statuario presso il miglio quarto, sulla strada di Marino (odierna Via Appia Nuova). Lo stemma raffigurato è quello della famiglia senese dei Chigi cui appartenne Papa Alessandro VII che rimarcò l’intervento nella nuova colonnetta apposta nel punto di confine più in vista sulla pubblica strada. Proprio sotto il suo pontificato venne, infatti, attuato un Catasto oggi noto appunto come Catasto Alessandrino consiste in circa 400 mappe acquerellate raccolte dalla Presidenza delle strade nel biennio 1660-1661, al fine di ripartire equamente le contribuzioni tra i proprietari delle tenute adiacenti; per la manutenzione e il rifacimento delle strade consolari. Il toponimo quarto miglio che oggi include un intero quartiere, ancora fino alla fine del XVIII secolo indicava la sola fascia lungo la nuova Appia distante circa appunto quattro miglia pontificie dalla Porta di S. Giovanni. La pietra miliare in questione come le altre è andata probabilmente perduta negli interventi urbanistici e di espansione della città nell’ultimo secolo. Anche i vecchi toponimi hanno avuto stravolgimenti e sono stati spesso soppiantati da nuove denominazioni che nei decenni sono poi diventate ufficiali. Non deve quindi sorprendere di scoprire e spesso, una storia di quartiere molto più complessa e mutevole di quanto non appaia oggi.

E’ inevitabile che l’urbanizzazione di un’area porti purtroppo a soppiantare e cancellare dalla memoria collettiva tutte le situazioni precedenti assegnando nuovi nomi e fissando per sempre vecchi o nuovi toponimi con confini amministrativi delimitati non più dall’orografia del terreno, ma da strade, lotti, palazzi. Vicende varie e scelte urbanistiche fatte a tavolino portano allo spostamento anche di Km di toponimi storici dacché oggi è quasi impossibile identificare un quartiere con il casale storico di origine. Il nostro quartiere di Tor Tre Teste (edificato nell’antica tenuta del Quarticciolo) non coincide con il casale-torre sulla via Prenestina, la nostra Torre Spaccata insieme all’area dell’ex aeroporto, era Centocelle, la Centocelle odierna era invece parte della vasta tenuta detta di Acqua Bollicante, Torre Angela era Torrenova e così via. Quarto Miglio nel nostro caso nel periodo storico trattato era parte integrante (anzi diremmo centrale) della tenuta o casale di Marmoraria e di Statuario. Quest’ultimo toponimo qui scomparso è oggi riconosciuto a un prossimo quartiere. Si perde quindi la percezione di come un luogo era agli occhi delle passate generazioni per ritrovarla solo attraverso lo studio comparato delle mappe antiche e della cartografia storica.

 Per maggiore informazione:

Archivio di Stato di Roma, Catasto alessandrino, Fondo presidenza delle Strade, Segn. 429/26, Pianta, e misura del Casale della Marmoraria, Statuario, Arco Trevertino  et Bonrecovero (…),1635 su precedente pianta del 1599 dell’Agrimensore Bernardino Calamo.

http://it.wikipedia.org/wiki/Quarto_Miglio  http://www.quartomiglio.com/ http://www.flickr.com/photos/leosagnotti/sets/72157607406392875/ http://www.cflr.beniculturali.it/Alessandrino/scheda.php?r=429/26 http://it.wikipedia.org/wiki/Papa_Alessandro_VII http://bibliotecaestense.beniculturali.it/info/img/stemmihtml/chigi.html

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Agro Romano, Araldica, Archivistica, Cultura, Memoriae, Paesaggio e Beni Culturali, PAESAGGIO E CONTESTO STORICO, Roma, Romanistica, Storia, Toponomastica, Urbanistica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a QUARTO MIGLIO (Roma), un antico termine di confine del XVII secolo

  1. Buongiorno, mi sono permessa di riportare una parte del Suo articolo sul Portale di Quarto Miglio (http://www.quartomiglio.com/2012/10/quarto-miglio-roma-un-antico-termine-di-confine-del-xvii-secolo/), citandoLa ovviamente come autore dello studio e inserendo un link all’articolo originale.
    Spero possa farLe piacere, come ha fatto piacere a noi scoprire dettagli e curiosità sulle origini del nostro quartiere.
    Valentina

    • stefanovannozzi ha detto:

      Nessun problema. Quando le persone come Lei sono corrette e riportano il link e il nome dell’autore da cui traggono fonte,non posso che plaudire all’iniziativa. Il mio blog (e il lavoro che c’è dietro) è fatto per rendere pubbliche, le curiosità e le notizie storiche che spesso non si conoscono o sono distorte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...