5 risposte a IL CASALE E LA TORRE DI CASA CALDA

  1. Sara ha detto:

    Articolo molto interessante.
    Sto effettuando uno studio su alcune torri della campagna Romana, in particolare quelle nei pressi della via Casilina. Su questa costruzione, oltre agli scritti di Nibby, Tomassetti e G.B.De Rossi, avrei bisogno di ulteriore materiale. Saprebbe indicarmi altri scritti e contributi riguardanti questa Torre?
    Grazie mille

    • stefanovannozzi ha detto:

      Il complesso è oggetto da quattro o cinque anni di cicliche ricerche di studenti universitari della facoltà di architettura, con il risultato che i lavori prodotti non sono visibili e si arrestano allo studio base… Gli stessi studenti del corso successivo ignorano l’esistenza di precedenti lavori! Sono spiacente di non poterLe dire altro, pubblicazioni a stampa aggiornate sulla torre di Casa Calda, che io sappia, non ve ne sono e come potrà comprendere altro materiale e studi personali che ho sono ancora inediti e pertanto non ho alcuna intenzione almeno per ora di pubblicarli.

  2. Sara ha detto:

    Capisco perfettamente. E’ un vero peccato non poter essere a conoscenza di questi lavori.
    Grazie della sua disponibilità.

  3. Sara ha detto:

    buonasera, le scrivo nuovamente per via di un dubbio che mi è sorto riguardo i vari documenti medievali che citano la torre e sui passaggi di proprietà della sua tenuta. Nel suo articolo parla dell’anno 1521, quando il monastero di s. Sebastiano cede a Virgilio Mantaco la tenuta di Casa Calda.
    Consultando anche altri testi, tutti parlano di una certa Lucrezia Mattucci che nel 1535 cede (o affitta in alcuni casi) a Mantaco le terre della tenuta, in quanto in quel momento ne era proprietaria.

    • stefanovannozzi ha detto:

      Lei si riferisce all’ atto relativo al “quarto di Casa Calda” che è altra cosa ( così come è altra cosa “Casa Calda o Casetta” che corrisponde in parte con l’odierna Casetta Mistici o Casale della Mistica) diversa dalla tenuta di Casa Calda propriamente intesa, la cui data esatta di stesura è 25 ottobre 1533 e non 1535 come da molti autori copiato senza verificare l’errore creato nell’edizione della campagna romana di Chiumenti-Bilancia che sconsiglio sempre di utilizzare essendo un edizione zeppa di grossolani errori e refusi. Per il resto sono certo di quanto scrivo e comunque tenga sempre conto che questa non è affatto una sede scientifica o accademica ma un semplice blog personale… Se ha ancora dubbi mi contatti per e-mail, questa è la sezione commenti grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...