CERCEMAGGIORE, SANTA MARIA DELLA LIBERA, MADONNA DELLA LIBERA

Dopo oltre due anni dalla  presentazione al Convegno “Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea“, tenutosi a Chieti nell’ottobre del 2009, è finalmente uscito alle stampe il nuovo contributo della Dott.ssa Valentina Marino avente come oggetto un’attenta e puntuale disamina storica e critica delle fonti conosciute intorno alla statua lignea ed al culto della Libera in Cercemaggiore.

La studiosa (come già detto dal 2009) anticipa e talvolta corregge quanto successivamente scritto sull’argomento e “pubblicizzato” in grande pompa editoriale in  vista delle celebrazioni per il VI Centenario dal ritrovamento della statua.

La Marino espone l’immagine c.d. orante in una lettura nuova, divincolandola dal titolo “della Libera” attribuitole tardivamente con i Domenicani, restituendola all’originario attributo di Madonna della “Visitazione” o ancor meglio “Annunziata”.

Culto quest’ultimo presente anche nel centro urbano di Cercemaggiore (e da noi rintracciato con ampia documentazione ancora inedita) con una propria ed autonoma chiesa attestata entro le mura dello stesso paese ancora sul finire del XVI secolo.

E’ una delle tante cose di cui il Pierro tace nella sua “Storia di Cercemaggiore” perchè non a sua conoscenza… ma questa è un’altra storia.

Lo studio approfondisce quindi diversi ed importanti  argomenti inerenti non solo la statua, i raffronti stilistici, ma e soprattutto i fondati dubbi su quanto scritto finora sul culto generico della “Libera” in rapporto con Cercemaggiore.

Argomenti affrontati in modo tutt’altro che ampolloso tenendo soprattutto conto di uno spazio disponibile peraltro  veramente esiguo.

Questa è la riprova (come nella vita) che una buona e documentata pubblicazione non và mai soppesata in base alla corposità delle pagine inchiostrate o alla bella patina della carta e delle illustrazioni con cui si presenta al lettore meno accorto e sul quale puo’ fare invece colpo.

Talvolta cinque “paginette” forniscono più corrette ed esaurienti informazioni di un’ enciclopedia fatta senza l’uso della ragione e soprattutto della passione, principale fuoco e motore di ogni Arte!

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", (copertina) estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009.

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009. Parte I

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009. Parte II

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009. Parte III

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009. Parte IV

V. Marino, "Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera", estratto da "Studi Medievali e Moderni, arte , letteratura, storia, anno XV , fasc. 1-2, n. 29/2011". Atti del Convegno " Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea", Università degli Studi "G. D'Annunzio", Chieti 29-30 ottobre 2009. Parte V

Per gentile concessione della Dott. ssa Valentina  Marino

Per maggiori informazioni sul volume inerente gli atti del Convegno: http://www.loffredo.it/home/art1/0/1632/14318/Anno-XV–I-II-2011.html

Abruzzo: un laboratorio di ricerca sulla scultura lignea

a cura di Gaetano Curzi e Alessandro Tomei

con la collaborazione di Claudia D’Alberto, Valeria Gambi, Stefania Paone

La scultura lignea in Abruzzo

Alessandro Tomei, Per la situazione critica della scultura lignea medievale in Abruzzo;Gaetano Curzi,La diffusione delle Sedes Sapientiae. Questioni cronologiche tra Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo nei secoli XII e XIII; Stefania Paone,Tabernacoli dipinti e scultura lignea in Abruzzo. Il Maestro di Fossa e il Maestro del Crocifisso d’Argento;Iole Carlettini, Scultura lignea in Val di Sangro; Arianna Petraccia, Flaminio Boulanger “Gallo De Urbe” a L’Aquila nel 1584: una prima ricognizione sull’arte del legno per la modernizzazione di L’Aquila a fine Cinquecento; Rossana Tortolano, Profilo della scultura lignea barocca in Abruzzo.

Novità studi e ricerche dalle altre regioni

Clario Di Fabio, Scultura lignea medievale a Genova e in area genovese. Appunti per un bilancio e nuove riflessioni; Fulvio Cervini, Legni romanici in Toscana. Alcune riflessioni intorno ai crocifissi monumentali;Francesco Federico Mancini, Sagome in legno dipinto e sacre rappresentazioni nell’Umbria del Seicento;Cristina Galassi, Le arti lignarie nella Mostra di Antica Arte Umbra del 1907; Giovan Battista Fidanza, La schedatura catalografica della scultura lignea rinascimentale fra tutela ed attività critica: l’esperienza del giovane Géza de Francovich; Claudia D’Alberto, Il crocifisso parlante di Santa Brigida di Svezia nella basilica di San Paolo fuori le mura e i crocifissi replicati, copiati e riprodotti a Roma al tempo del Papato avignonese;Pierluigi Leone de Castris, Ancora su Giovan Battista Gallone e sul commercio e la circolazione mediterranea delle sculture in legno napoletane di primo Seicento; Raffaele Casciaro, Fortuna critica della scultura barocca napoletana in legno: qualche osservazione e l’avvio di un censimento “ragionato”; Letizia Gaeta, Modelli, fonti e “venerati” maestri nelle botteghe napoletane. Spunti per riflessioni e revisioni; Giorgio Leone, Scultori di Confine. Alcuni esempi di scultura in legno nell’area del Pollino (…e di altre zone della Calabria settentrionale e della Basilicata meridionale tra il Cinquecento e il Settecento); Maria Giulia Aurigemma, Soffitti lignei dipinti.

Oltre le Alpi e l’Adriatico

Xavier Barral i Altet, Riflessioni sull’elaborazione, la diffusione e le funzioni iconografiche delle porte lignee decorate negli edifici religiosi romanici; Jordi Camps i Sòria, Scultura lignea nella Catalogna romanica: la tipologia delle “Majestats” e il suo rapporto con il Volto Santo di Lucca; Barbara Španjol-Pandelo, La bottega dei Moranzone e la scultura lignea del Quattrocento.

Per un censimento della scultura lignea in Abruzzo e nelle aree limitrofe

Valeria Gambi, Ari, Santa Maria delle Grazie, Madonna con il Bambino; Michela Zimotti, Bovino, Santa Maria di Valleverde, Madonna con il Bambino; Federica De Federicis, Castel Castagna, Santa Maria di Ronzano,Madonna con il Bambino; Valeria Leone, Castellana di Pianella, Santa Maria Lauretana, Madonna con il Bambino; Valentina Marino, Cercemaggiore, Santa Maria della Libera, Madonna della Libera; Laura Cagnazzo,Chieti, Sant’Agostino, Crocifisso; Alice Petrongolo, L’Aquila, Museo Nazionale d’Abruzzo, Madonna con il Bambino; Maria Cristina Rossi, L’Aquila, Santa Giusta, Coro ligneo; Marco D’Attanasio, Lanciano, Santa Maria Maggiore, Crocifisso; Luigi Cicchitti, Penne, Museo Civico Diocesano, Crocifisso; Chiara Di Michele, Pescocostanzo, Santa Maria del Colle, Madonna con il Bambino; Francesca Della Ventura, Pietracatella, San Giacomo Apostolo il Maggiore, Crocifisso.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Agiografia, Arte Sacra, Beneventano, Cultura, Molise, Nuova Pubblicazione, Quercum Maiorem, Sannio, Storia, Storia dell'Arte e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...