TORPIGNATTARA CHE SCOMPARE…

TORPIGNATTARA – ROMA, Scritta murale del Ventennio inneggiante al RE , al DUCE ed al PNF, parzialmente epurata dopo l’8 settembre 1943 . Giugno 2011, foto di Stefano Vannozzi.

Tracce e testimonianze storiche della politica, guerra, vita e morte lungo i muri della vecchia borgata

L’interesse per i graffiti murali, le scritte e le iscrizioni minori ed in genere per tutte quelle tracce (spesso più sfuggevoli) del passato più o meno remoto mi hanno sempre colpito fin dalla piccola età.

In tempi più recenti eventi clamorosi come la scoppio dinamitardo di S. Giorgio al Velabro che hanno fatto perdere per sempre tutte quella serie di graffiti e date presenti sull’intonaco d’ingresso alla chiesa  che avevo potuto leggere solo ancora qualche settimana prima mi hanno fatto meditare come queste tracce minori , proprio per la loro limitata visibilità ed attenzione, siano soggette ad una più veloce distruzione.

Nell’estate del 1999 ad esempio ebbi casualmente modo di fotografare in pieno centro di Roma, un manifesto quasi integro inerente l’illuminazione antiaerea dei fari degli autoveicoli circolanti per l’Urbe che era rimasto sigillato da una bacheca di un negozio dal 1943!

Inutile dire che fine fece nel giro di pochi giorni…

Distruzioni mute che avvengono ancora oggi in vario modo, specie con la ritenteggiatura dei vecchi fabbricati o per nuovi adeguamenti edilizi che investono di continuo la  città.

Solo pochi mesi fà proprio a Ponte Casilino era riemersa una grossa scritta pubblicitaria dei primi decenni del novecento, conservata sotto un tappeto di vecchie affissioni, appena in tempo per essere poi coperta e cancellata ( per sempre) da graffiti multicolori.

Anche le tracce della guerra (e quindi di un passaggio storico) ancora visibili fin a pochi decenni fà lungo il tratto urbano della via Casilina da Porta Maggiore a Centocelle sono ormai scomparse quasi del tutto.

Pertanto approfittando della scoperta di alcuni manifesti riemersi durante recenti lavori di adeguamento di un locale commerciale a Torpignattara ho pensato di documentare fotograficamente alcune di queste tracce ormai storiche…

Ovviamente il manifesto funebre per ovvie ragioni di privacy è stato oscurato nel luogo del nominativo e sicuramente sarà già scomparso insieme agli altri manifesti che tappezzavano le pareti lungo i marciapiede…

Ricordo per qualsiasi uso non strettamente personale delle presenti foto o notizie di citare sempre e per esteso la fonte.

TORPIGNATTARA ROMA , Manifesto funebre del 1977 in Via Carlo Della Rocca angolo Via Francesco Baracca (Giugno 2011), foto di Stefano Vannozzi

TORPIGNATTARA ROMA, Manifesto dell’Associazione Nazionale Reduci e Combattenti degli anni ’70 in Via Francesco Baracca angolo Via Carlo Della Rocca (giugno 2011), foto di Stefano Vannozzi

TORPIGNATTARA ROMA , Monumento ai caduti nella sistemazione odierna, fra Via Casilina , Via Francesco Baracca angolo Via Carlo Della Rocca (Giugno 2011), foto di Stefano Vannozzi

TORPIGNATTARA ROMA, Via Casilina 519, fascio littorio parzialmente abraso dopo il 25 luglio 1943 (luglio 2011), foto di Stefano Vannozzi

TORPIGNATTARA ROMA, ultime testimonianze della guerra (raffiche di mitra) su un edificio civile di Via Casilina 416 angolo Via Amedeo Cencelli (giugno 2011) foto di Stefano Vannozzi

DA OGGI QUESTE FOTO SONO DIVENTATE  “STORICHE”

Infatti mentre i manifesti della fine degli anni’70 , come prevedibile sono stati rimossi da circa un mese, oggi 18 gennaio 2012 è in corso il rifacimento totale dell’intonaco dello stabile in via Casilina, con la chiusura di tutti i fori di proiettile visibili per decenni sulla parte alta della facciata!!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Fascismo, Roma, Romanistica, Storia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a TORPIGNATTARA CHE SCOMPARE…

  1. francesco peroni ha detto:

    veramente interessante… quanta storia distruggiamo per incuria e disinteresse.

    Francesco Peroni

    • stefanovannozzi ha detto:

      Purtroppo spesso è proprio così caro Francesco…
      ma è altrettanto vero che talvolta si fanno delle vere scoperte di “storia minore” proprio nei luoghi più frequentati o a vista!!! Ti accenno solo ad un episodio recente (fra i tanti accadutimi) e che spero presto di pubblicare a stampa sulla rivista “Leonessa e il suo Santo” …
      Mi trovavo a Monteleone e casualmente quasi sbattendoci la testa mentre ero impegnato in una conversazione telefonica (sarà per una fortuita coincidenza, per una ragione di luce o so altro) ho notato un’iscrizione inedita che pur posta in un luogo pubblico non è stata mai notata o recensita da alcuno studioso!!!
      Sicuramente la Passione e la Perseveranza miste ad un pizzico di fortuna fanno grandi cose….

      • Antonella ha detto:

        Sarenne bello che postassi questo link sulla pagina FB del Gruppo Comitato di Quartiere Torpignattara… abbiamo tante risorse storiche che non conosciamo!

      • stefanovannozzi ha detto:

        Ti ringrazio ma volutamente per varie ragioni non uso “FB” e comunque quanto pubblico sul mio blog è proprio per essere “pubblico” ovvero può essere copiato ed utilizzato anche per far scaturire dibattiti o interessi purchè e sempre nei modi leciti e civili citando sempre la fonte completa d’informazione, l’autore ed il sito da dove si trae parzialmente o completamente una foto o un articolo. Spesso infatti si confonde il libero utilizzo (che è sempre una “permissione” di un autore) estremizzandolo con usi personali a fine di pubblicazioni a vario titolo (spesso anche a scopo commerciale)senza averne alcuna autorizzazione in merito.
        Poichè quindi personalmente non ne ricavo nulla (soldi, lavoro, etc) ma scrivo e pubblico per solo interesse e piacere personale, ritengo giusto che quanto divulgo possa essere di tutti senza che altri ne facciano “la cresta”. Pertanto… dopo tanti giri di parole, se l’articolo ti piace puoi inserirlo direttamente tu su “FB”. Un Caro Saluto e grazie della visita!!!

  2. agatweb ha detto:

    Sabato 13 aprile 2013 è prevista un’escursione a Torpignattara coordinata dalla nostra associazione. Le tue informazioni saranno molto utili e citate ai/alle partecipanti.

  3. giancarlo gagliardini ha detto:

    sono nato il 31 luglio del 1936 in via casilina 436 .l’edificio in cui sono nato, si trovava tra il palazzo di NANNI e lo smorzo della calce ; di fronte c’era il cinema ” Due Allori ” i negozi sotto dove abitavo erano ” il sor Giovanni ” che era una osteria , accanto c’era il fioraio , il mio portone , il cartaro Magistrini , gli uffici del “Dazio ” ed accanto l’emporio di Nanni. Nel rivedere queste immagini ho ricordato la mia adolescenza durante il periodo bellico , la mia gioventù e tanti episodi che ricordandoli , mi hanno fatto inumidire gli occhi specialmente quando ho visto il palazzo con quella “loggetta” in cui sono nato. Grazie per avermi fatto sentire una simile emozione. (ho qualche foto di via casilina di circa 70 anni fà , se le trovo sarò lieto d’inviarvele. Ancora grazie.

    • stefanovannozzi ha detto:

      Gent.mo Signor Giancarlo
      Sono Io che la ringrazio per il suo contributo e apporto di ricordi personali. Il mio lavoro, il mio blog, ha solo l’intento di sollevare ricordi, raccontare la piccola storia locale e contribuire pur minimamente alla crescita e conservazione della memoria che il tempo inesorabile e l’uomo trasformano e stravolgono fino a farla sparire del tutto. E’ la sua testimonianza, come quella di altri lettori nella rete mi rinfranca ogni volta di tanti sacrifici e del tempo che vi dedico con tutta la passione possibile. Ogni giorno passando sulla Casilina,per lavoro o altro, pur stanco e su mezzi pubblici solitamente stracolmi all’inverosimile non manco mai di notare i cambiamenti dei luoghi, della città e dei suoi abitanti a cui vorrei raccontare le mie storie, raccolte in anni di osservazioni e ricerche. Sarebbe bello, un viaggio “raccontato” sulla Casilina, nel tratto urbano e fino a Pantano Borghese, con aneddoti, curiosità e notizie storiche, ai più, sconosciute… Sono lieto se dovesse ritrovare e inviarmi qualche foto d’epoca sulla mia posta personale. Grazie!

      Stefano Vannozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...