IL TORRACCIO DI TORRENOVA E DINTORNI…

Quel che restava della villa romana…ieri e oggi

Dopo l’abbattimento abusivo nel 1963 dell’ omonima Torre che ha dato il nome ad una delle arterie principali  e più trafficate del quartiere di Torre Angela a Roma erano ancora visibili in alcuni lotti di terreni adiacenti i resti o parti della grande villa romana che un tempo occupava questa collina.

La Torre era posta su di una cisterna che occupava la parte più alta del sito (presso l’odierna via Rocco Pozzi) mentre le propaggini della villa a cui erano annessi alcuni ambienti  termali, proseguivano poco più a Sud della via del Torraccio di Torrenova fra le attuali via Luigi Manfredini e Leonardo Agostini.

Documentata in vario modo già nella pianta archeologica del Rosa (se non erro nel 1856) è citata da diversi studiosi fra cui il Tommassetti che agli inizi del XX secolo la indica come “Torre della Pedica dei morti” ed era anche nota  in tempi più recenti durante la bonifica obbligatoria eseguita dai proprietari del fondo (i Borghese) col nome di “Torraccio di Livia”.

Nei primissimi anni ’60 dello stesso secolo è nuovamente attestata dal P. Jean Coste che ne pubblicò per primo uno foto precedente all’abbattimento delle strutture medioevali.

Agli inizi degli anni ’70 l’area è poi nuovamente indagata ed ampiamente documentata (anche fotograficamente) da Lorenzo Quilici e pubblicata nella sua opera monumentale “Collatia”.

L’archeologo evidenziò il progressivo incedere delle distruzioni e degli sbancamenti a danno delle strutture antiche ancora presenti sui pochi lotti liberi non ancora edificati, ma la sua documentazione non è probabilmente valsa a salvare neanche quello che era ben visibile.

Vi proponiamo infatti lo scatto eseguito nel medesimo punto oggi, nel luogo ove fino a pochi decenni fa emergeva per qualche metro il pilastro angolare in opera listata di una struttura termale…

Torre Angela (Roma) Villa Romana del Torraccio di Torrenova, 1970 c.a. Foto di L. Quilici,Collatia, Forma Italiae I, 10, Roma 1974

Torre Angela (Roma) già Villa Romana del Torraccio di Torrenova, 2011

PER UNA BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE SI VEDA:

– Nibby, Analisi storico-topografica-antiquaria della carta dei dintorni di Roma, I-III, Roma 1937 (1948).
– T. Ashby, The classical Topografy of the Roman Campagna, in “ Papers of the British School at Rome” I, 1902, pp.125-138;
III,1906, pp.1-212; IV,1907, pp.4-159.
– G. Tomassetti, La campagna romana antica, medievale e moderna, I-IV, Roma 1910-1926.
– L. Quilici, Collatia, Forma Italiae I, 10, Roma 1974.
– J. Coste, I casali della Campagna romana all’inizio del seicento, Roma 1969.
– G.M. De Rossi, Torri e Castelli Medievali della Campagna Romana, Roma 1969.
– L. Quilici, Inventario e localizzazione dei beni culturali archeologici nel territorio del comune di Roma, in “Urbanistica”, LIV-LV,1969, pp. 82-108.
– A.P. Frutaz, Le carte del Lazio, Roma 1972.
– J. Coste, I casali della Campagna romana nella seconda metà del cinquecento, Roma 1973.

– F. Coarelli, Dintorni di Roma, Roma-Bari 1981.

– E. Champlin, The Suburbium of Rome, in “American Journal of Ancient History”, 7, 1982, pp.97-112.

– Misurare la terra. Centuriazione e coloni nel mondo romano. Città, agricoltura, commercio: materiali da Roma e dal suburbio,

Modena 1985.
– F. Coarelli, L’urbs e il suburbio, in Giardina (a cura di), Società romana e impero Tardo Antico, II, Roma 1986.
– Carta Storica Archeologica Monumentale e Paesistica del suburbio e dell’Agro Romano, Roma 1990.
– Ricci, Luoghi estremi della città. Il progetto archeologico tra memoria e uso pubblico della storia, in “Topos e progetto” (a cura di
M. Manieri Elia), 1, 1999, pp.97-127.
– Ricci, Una carta delle preesistenze per la pianificazione urbanistica: il suburbio sud-orientale di Roma e il caso del Comprensorio
di ‘Tor Vergata’, in B. Amendolea (a cura di) “Carta archeologica e pianificazione territoriale. Un problema politico e
metodologico” Atti del Convegno Roma CNR, 10-12 marzo 1997, Roma 1999.
– R. Volpe, Il suburbio, in Storia di Roma dall’antichità a oggi. Roma antica, Bari 2000, pp. 183-210.
– A. Ricci, Il patrimonio archeologico e la ‘Carta della Qualità’, in “Urbanistica”, 9, 2001.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Cultura, Toponomastica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...