LA TORRE DI CENTOCELLE

Vista la richiesta di molti Studenti o semplici appassionati che cercano via Web notizie anche generiche sulla Torre di S. Giovanni, Torraccia o Torre di Centocelle  senza quasi mai trovare granchè, ripubblico in questa sede un mio vecchio articoletto apparso qualche anno fa sulla rivista culturale “Gabinus”.

La vecchia torre che si staglia alta fra l’attuale Viale Palmiro Togliatti (già circonvallazione Subaugusta) e la via Casilina è tutt’ora creduta ed identificata da molta gente come “la Torrespaccata” poichè ricade nel quartiere omonimo di Torre Spaccata.

In realtà questa diffusa ed errata attribuzione del volgo (che difficilmente potrà ormai essere sradicata) deriva dai continui stravolgimenti storico-toponomastici attuati da un secolo a questa parte in tutta l’area romana dalle varie amministrazioni urbanistiche con scelte fatte quasi sempre a “tavolino” che non tengono conto della storia antica del territorio.

Quest’area infatti fino al 1957 ricadeva nella vecchia tenuta di Centocelle posta a Sud della Casilina e comprendente anche il vecchio Aereoporto  Francesco Baracca, il quale fù realizzato proprio abbattendo i vasti ed emergenti ruderi della villa imperiale detta appunto delle Centum Cellae (letteralmente “delle cento stanze”) e da cui successivamente si è dato il nome prima alla stazione delle ferrovie Vicinali (a Nord della Casilina) e poi al primo nucleo dell’odierno quartiere di Centocelle sorto in luogo della Tenuta di Tor De’ Schiavi fra la Via Casilina e la via Prenestina.

Fra l’altro il nome di Torrespaccata fù proprio ed ufficiale della contigua borgata, oggi quartiere, di Torre Maura dal 1921 al 1957.

Si pensi solo come piccolo esempio che la “vera Torrespaccata” (ed il luogo della sua antica tenuta) corrispondono ora con l’area urbanizzata e chiamata da oltre vent’anni col nome artificioso di Cinecittà Est.

Torrespaccata è oggi un rudere anonimo che chiunque può vedere fra i palazzi di Cinecittà Est percorrendo Via Giovanni Battista Peltechian (traversa di Via Francesco Gentile).

GABINUS, rivista culturale, Anno secondo, Num. 2, Gen- Mar. 2004

Riguardo al mio articolo prego semplicemente come sempre di citare per esteso la fonte, la rivista da cui traete notizie o spunti per i vostri lavori e soprattutto il nome e cognome dell’Autore!

Tutte le foto sono dell’Archivio Privato del presente.

GABINUS, rivista culturale, Anno Secondo, Num. 2, trimestrale, Gen- Mar. 2004

In questo caso:  Vannozzi Stefano,”La Torre di Centocelle – Artisti, feste ed escursioni fuori porta all’ombra della vecchia torre” in  GABINUS rivista culturale, Anno secondo, num. 2, trimestrale, Gen-Mar. 2004

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Fotografia, Storia, Toponomastica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...